Chiudere Menu
Notizie

Il settore globale delle bevande alcoliche raggiungerà i 2,74 trilioni di dollari entro il 2032

Secondo un nuovo rapporto, il settore globale delle bevande alcoliche registrerà una "robusta" espansione, raggiungendo i 2,74 trilioni di dollari entro il 2032.

I dati, basati sulle informazioni raccolte dagli analisti di Research & Markets, mostrano che l'impennata deriverà da "aziende leader che collaborano con le celebrità e integrano le sfumature culturali per rimanere dominanti". I risultati hanno anche evidenziato come il settore delle bevande alcoliche a livello mondiale dovrebbe registrare un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,02% dal 2024 al 2032.

Secondo la ricerca, la crescita potenziale del settore può essere attribuita a diversi fattori, tra cui "la crescita della popolazione, l'aumento del reddito disponibile, il cambiamento dei gusti dei consumatori e l'aumento delle preoccupazioni ambientali". Dando un'idea di ciò che accadrà, gli analisti hanno assicurato che queste tendenze "stanno trasformando i modelli di produzione e consumo all'interno del settore, spingendo la domanda e incoraggiando i produttori a innovare in modo responsabile".

La ricerca mostra che i mercati emergenti sono una forza cruciale nel settore e gli analisti hanno evidenziato che "la popolazione dei Paesi in via di sviluppo è di circa 6,82 miliardi di persone, con una notevole domanda di bevande alcoliche, sostenuta dall'aumento dei redditi disponibili". Inoltre, è stato rilevato che "la nascente classe media di queste regioni è più che mai disposta a concedersi acquisti discrezionali, compresi i prodotti alcolici" e che "questa tendenza, unita alla significativa crescita economica prevista per i mercati emergenti, è destinata a rafforzare le prospettive del settore".

Un'altra tendenza rilevata dai dati è quella delle preferenze dei consumatori che "si stanno evolvendo rapidamente". Una di queste osservazioni ha messo in luce il fatto che "la spinta per i prodotti premium è evidente, in particolare nella categoria degli alcolici", ma è stata seguita anche da nuove tendenze come i consumatori attenti alla salute che "chiedono alternative più sostenibili, con una maggiore enfasi sulle confezioni ecologiche" e un "aumento delle vendite di alcolici online".

Il rapporto rivela che "la regione Asia-Pacifico è in prima linea nella crescita del mercato, grazie alla sua massiccia popolazione e alle sue economie in crescita" e afferma che "la Cina e l'India sono al centro di questa ripresa, con la loro vivace classe media demografica che influenza i modelli di spesa", mentre "le diverse preferenze culturali della regione dettano un mercato variegato per le bevande alcoliche, offrendo significative opportunità per prodotti personalizzati e localizzati".

È stato inoltre osservato come "le aziende più importanti del settore globale delle bevande alcoliche stiano compiendo mosse strategiche per allinearsi alle tendenze del mercato e alle preferenze dei consumatori", sotto forma di "collaborazioni con le celebrità" e di "integrazione di sfumature culturali nell'offerta di prodotti [che ora iniziano a] esemplificare l'approccio su misura che questi marchi stanno adottando".

Sembra che tu sia in Asia, vorresti essere reindirizzato all'edizione di Drinks Business Asia?

Sì, portami all'edizione per l'Asia No