Chiudere Menu
Notizie

Le forniture di imballaggi per alimenti e bevande sono minacciate da uno sciopero

La carenza di imballaggi per alimenti e bevande potrebbe essere la conseguenza di quattro settimane di sciopero presso lo stabilimento Cepac di Darlington.

Secondo quanto riportato da Produzione alimentareuna controversia sulla retribuzione e sulle condizioni di lavoro potrebbe portare i lavoratori della Cepac di Darlington a iniziare un'azione di sciopero che potrebbe durare per il prossimo mese.

Secondo quanto riportato, più di 90 membri del sindacato Unite stanno partecipando all'azione sindacale e si sono impegnati a non accettare condizioni peggiori, sapendo che l'azienda può permettersi un'offerta salariale più equa.

Parlando della situazione, il funzionario regionale di Unite Pat McCourt ha dichiarato: "Unite fa quello che dice sulla carta sindacale e mette sempre al primo posto i posti di lavoro, le retribuzioni e le condizioni dei suoi iscritti. I lavoratori della Cepac riceveranno il completo sostegno del sindacato".

McCourt ha spiegato che, se non risolto, lo sciopero potrebbe potenzialmente portare a carenze di imballaggi in tutta l'industria alimentare e delle bevande.

E ha aggiunto: "Unite si è fatta in quattro per cercare di ottenere un accordo e non solo l'azienda si è rifiutata di ascoltare, ma sta anche minacciando ulteriormente i nostri iscritti.

In risposta alla situazione, l'amministratore delegato della Cepac, Steve Moss, ha avvertito che lo sciopero "minaccia la stabilità e il futuro" dell'azienda e ha insistito sul fatto che la società "intraprenderà azioni per cercare di ridurre al minimo i disagi", ma ha rivelato di essere "già stata costretta a rimandare significativi progetti di investimento a causa dell'impatto negativo dell'incertezza creata da questa azione industriale".

Sembra che tu sia in Asia, vorresti essere reindirizzato all'edizione di Drinks Business Asia?

Sì, portami all'edizione per l'Asia No