Chiudere Menu
Notizie

Il baijiu continua a far sentire la sua presenza sul mercato azionario

Secondo Ron Emler, gli investitori stranieri potrebbero presto acquisire partecipazioni in altri due produttori cinesi di baijiu.

Bloomberg ha dichiarato che il Guizhou Guotai Liquor Group si sta preparando a quotare le proprie azioni sul mercato azionario di Hong Kong in un'offerta pubblica iniziale che potrebbe raccogliere più di 500 milioni di dollari.

Anche Zhen Jiu, un marchio di baijiu rivale, sta valutando di raccogliere fino a 400 milioni di dollari attraverso una quotazione a Hong Kong.

Entrambi sono in una fase iniziale del processo e i dettagli potrebbero cambiare.

I produttori di alcolici sono ora banditi dalle IPO sulle borse nazionali cinesi, in seguito alla riforma del sistema di quotazione del Paese, privandoli di valutazioni potenzialmente più elevate sul mercato interno. Tuttavia, sono in grado di lanciare azioni a Hong Kong, nonostante l'ex colonia sia tornata sotto il controllo di Pechino nel 1997.

Secondo un documento preliminare, Guotai ha presentato domanda per una possibile IPO a Shanghai nel 2020, mentre i due maggiori produttori di baijiu, Kweichow Moutai Co. e Wuliangye Yibin, erano quotati sul mercato di Shanghai prima della modifica dei regolamenti.

Nei primi 10 giorni di quest'anno, gli investitori globali hanno investito quasi 2 miliardi di dollari nel gruppo di baijiu Wulianye Yibin e solo una cifra marginalmente inferiore in Kweichow Moutai, le cui azioni hanno guadagnato quasi il 6% dal 1° gennaio.

Le loro azioni possono essere acquistate anche a Hong Kong, dove negli ultimi anni hanno registrato un'impennata grazie al fatto che gli investitori cercano di trarre profitto dagli elevati margini disponibili sul mercato cinese.

Guotai, fondata nel 1999, vende baijiu di fascia alta a 2.999 yuan (442 dollari) a bottiglia, secondo il suo sito web. Nel 2021, le sue vendite (tasse incluse) hanno superato i 10 miliardi di yuan.

La notizia fa seguito a quella che, nei primi 10 giorni di quest'anno, ha visto gli investitori mondiali investire quasi 2 miliardi di dollari in

All'inizio di questo mese, il settore delle bevande ha riferito che un'eccedenza di baijiu a livello nazionale, accumulata durante la pandemia, potrebbe costringere i prezzi a scendere, poiché i rivenditori e i produttori si muovono per spostare le scorte. Secondo alcuni, l'industria del baijiu ha scorte non aperte per un valore di oltre 40 miliardi di dollari, pari alla metà delle vendite totali al dettaglio di baijiu nel 2021.

I baijius prodotti localmente rappresentano il 95% del mercato nazionale delle bevande alcoliche,

Sembra che tu sia in Asia, vorresti essere reindirizzato all'edizione di Drinks Business Asia?

Sì, portami all'edizione per l'Asia No